Il Sottoscala Per Abbado un Albero in Piazza Scala

27 Giugno 2014

Decreto legge Franceschini 31-5-14 nr. 83 delle Fondazioni liriche sinfoniche e il Risveglio dei Dinosauri

Filed under: Comunicati Cub,General — Lavoratoriscala @ 13:28

IL RISVEGLIO DEI DINOSAURI           logo_CUB

In questi giorni, in tutti gli ambienti della “Fondazione Teatro Alla Scala” c’è un gran fermento anche assembleare. Il tutto nasce da una comunicazione che il Direttore Generale Dott.ssa Di Freda ha fatto affiggere in tutti gli albi aziendali. Oggetto della comunicazione è il trattamento di malattia dei dipendenti “Scala”, ovvero la decurtazione del 50% della retribuzione nei primi dieci giorni di malattia.

Con “grande dolore”, la Dott.ssa Di Freda ha dovuto prendere atto e comunicare l’interpretazione autentica del Ministero dei Beni Culturali riguardo l’art. della Legge Bray, confermato e peggiorato dalla proposta di Legge Franceschini in discussione in Parlamento.

Solo qualche mese addietro, i sindacati Cgil-Cisl-Uil e Fials avevano raccontato ai lavoratori che la questione “malattia” era stata risolta. In realtà non era vero.

Qual è la verità che tutti conoscono? La risposta è che la riforma degli Enti Lirici e Sinfonici di Walter Veltroni del 1996 è fallita!

Le pezze apposte dalla Legge Bondi, dalla Legge Bray ed ora dalla nuova Legge Franceschini, sono mosse dalla logica che: “il disastro devono pagarlo i lavoratori dei Teatri, a partire dai precari, per finire ai fissi, passando per gli appalti ciò, nonostante, tutte queste Leggi siano frutto di governi “amici” di Cgil-Cisl-Uil e Fials. A questo punto, l’esercito di burocrati appartenenti a queste organizzazioni ed i loro RSA,    fanno finta di ribellarsi, tentando di darla a bere ai lavoratori che, stavolta “lotteranno” seriamente.

Noi della CUB Informazione & Spettacolo diamo loro il benvenuto nel campo della lotta..

Il 26 aprile, giornata di lotta di otto ore indetta da NOI, abbiamo visto partecipare, con i nostri, anche lavoratori iscritti alla CGIL. Altri erano dentro assieme a stagisti, precari, avventizi e crumiri vari, per mandare in scena una raffazzonata edizione, del bello spettacolo de “LE TROIANE”.

Complimenti ed alla buon’ora.

La CUB Informazione & Spettacolo non aderisce alle tardive proteste altrui, ma organizza forme di lotta e d’azione con modalità del tutto autonome. Dopo una consultazione democratica dei propri iscritti e simpatizzanti decide:

UNA GIORNATA DI LOTTA DI OTTO ORE DI SCIOPERO PER VENERDI’ 4 LUGLIO

CON PRESIDIO IN LARGO GHIRINGHELLI.

A tutti deve essere chiaro che i responsabili della situazione attuale sono i Ministri “amici” (Veltroni, Bray, Franceschini) ed i Sindacati concertativi Cgil-Cisl-Uil o complici come Fials.

La nostra piattaforma prevede questi punti:

–         il trattamento retributivo della malattia deve essere confermato al 100%;

–         il trattamento retributivo della malattia deve essere esteso a tutte le forme contrattuali (prestazioni serali, intermittenti, scritture, ecc.) ed il pagamento deve essere anticipato dall’Azienda nella retribuzione ogni fine mese.

I lavoratori della Scala chiedono di poter finalmente votare per eleggere i delegati in modo democratico e diretto.

IL TEMPO DELLA PAZIENZA E’ FINITO !                                 Milano, 26.06.20

CUB-Informazione

Confederazione Unitaria di Base

Milano: V.le Lombardia 20 – tel. 02/70631804 fax 02/70602409

www.cub.it – e mail cub.nazionale@tiscali.it

Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Powered by R*